2013 in review

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

A New York City subway train holds 1,200 people. This blog was viewed about 5,500 times in 2013. If it were a NYC subway train, it would take about 5 trips to carry that many people.

Click here to see the complete report.

Bertha, Holle, Diana e poi…Befana!

FrauPerchta

L’Epifania (dal greco “manifestazione”) è una delle tante festività già esistenti nell’antichità, facente parte delle ricorrenze legate al solstizio d’inverno e che ha quindi a che fare con un momento di passaggio, di mutazione delle stagioni e deve essere accompagnato a riti propiziatori di fertilità per il nuovo anno.

Le festività cominciavano con i Saturnalia, poi sostituiti dal Natale; tale festa era celebrata in onore del dio Saturno ed assumeva spesso carattere orgiastico. Durante questi festeggiamenti vi era un rovesciamento dell’ordine sociale da cui deriverà la festa carnevalesca medievale: gli schiavi potevano considerarsi uomini liberi, veniva eletto, tramite estrazione a sorte, un princeps  a cui veniva assegnato ogni potere, vestito con una buffa maschera e colori sgargianti tra i quali prevaleva il rosso (colore degli dei) e poteva ricordare il nostro Babbo Natale: non si trattava, però, di un bonario vecchietto, era la personificazione di una divinità inferica, da identificare di volta in volta con Saturno o Plutone, preposta alla custodia delle anime dei defunti, ma anche protettrice delle campagne e dei raccolti. Tali divinità, vagando per i terreni durante i mesi invernali, li rendevano incolti, ma se adeguatamente venerati, avevano anche il potere di restituire la fertilità, lasciando libero il campo alla dispensatrice di frutti, la Dea Madre, Madre Natura in tutte le sue personificazioni (Venere, Diana, Giunone, Cerere). Successiva alla festa dei Saturnalia era quella del 6 Gennaio, festeggiata anche nel culto del dio Mitra, in cui si attendevano i Magi, sacerdoti persiani, poi diventati visitatori di Gesù appena nato.

(Continua a leggere… =>)

Fonte