Affitti subprime: nuova droga finanziaria (StampAlternativa)

financial_crisis1.240x160

Alert: dopo i mutui, arrivano gli affitti subprime

La notizia degli affitti subprime trapelata dall’Huffington Post in un articolo di Andrea Baranes, non presagisce nulla di buono: l’onda che ha travolto il mercato finanziario delle obbligazioni con i mutui cartolarizzati potrebbe abbattersi nuovamente con l’arrivo della cartolarizzazione degli affitti.

Uno spauracchio che per molti fa risuonare il nome di banca Barclays, di Fannie Mae e di tutti gli istituti coinvolti a vario titolo negli scandali degli ultimi anni. Un mutuo subprime o cartolarizzato – e nella stessa misura anche un affitto – è un finanziamento considerato ad alto rischio per via della elevate possibilità di morosità.

(segue)

Fonte http://www.wallstreetitalia.com

Rieccolo, il vizietto della finanza, della speculazione ad ogni costo, delle borse il cui unico fine è quello della creazione di ricchezza dal nulla, una ricchezza che è frutto solamente di algoritmi privi di ogni connessione con la realtà. Non è servita la “grande paura” del 2007, se non a far precipitare i comuni mortali in un baratro senza precedenti della crisi economica, da cui nessuno di noi riesce ad uscire.

Forse perché le nazioni non sono ormai più padrone del loro destino.

Scordatevi quindi tutti i buoni propositi di riformare i mercati, di porre freno agli eccessi, o di organizzare una governance tra gli Stati più importanti del pianeta, per contrastare i presupposti di una nuova crisi proveniente dagli investimenti ad alto rischio.

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...