Il male americano (StampAlternativa)

713e6_obama-joker-poster

Too big to fail”, troppo grandi per fallire, questo sono gli USA, il gigante americano che da qualche anno ormai fatica a ritrovare se stesso, e cerca di reggersi in piedi con ogni mezzo.

Il presidentino Obama, quello che doveva fare miracoli al suo passaggio, ha speso tutte le energie in suo possesso per mantenere una parvenza di stabilità, in un quadro interno tutt’altro che solido.

L’economia a stelle e strisce campa con le iniezioni di liquidità della Federal Reserve, che da tempo inonda di dollari un sistema domestico debitodipendente, e un mercato speculativo internazionale ritornato agli stessi giochetti ante 2007.

La bagarre tra democratici e repubblicani, tra Casa Bianca e Congresso, è solamente un tormentone inutile, frutto della corsa al consenso elettorale tutta interna alle stanze del potere di Washington.

Il Presidente USA tuona sull’eventualità di un rischio planetario, se il debito federale dovesse dichiarare il default.

 

 ”Siamo il centro dell’economia mondiale e un nostro default colpirebbe l’intera economia mondiale. Tutto il mondo ne soffrirebbe”.

 

(Continua a leggere…=>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...