Strane simulazioni di guerra (StampAlternativa)

in-un-europa-decimata-dalla-crisi-economica-i-debiti-diventano-fonte-di-guerre-e-lo-scenario-immaginato-nelle-esercitazioni-dell-esercito-svizzero.aspx_

Svizzera attacca Francia indebitata: simulazione

GINEVRA (WSI) – In un’Europa decimata da una lunga e gravosa depressione economica, la Svizzera attacca la Francia che non vuole ripagare i suoi debiti: per ora è solo una simulazione militare.

Si tratta dello scenario immaginato nelle ultime esercitazioni dell’esercito elvetico.

La «Saônia», stato situato nell’attuale Jura francese, accusa la Svizzera di essere il principale responsabile del suo declino economico. Ecco allora che le Brigate di Digione, organizzazione paramilitare, minacciano di invadere l’enclave elvetica, se essa non accetta di assorbire il debito della Saônia (vedi cartina a fianco).

La minaccia non è ancora impellente e anzi, secondo un funzionario politico francese, non è nemmeno credibile. “L’esercito svizzero dovrebbe lavorare alle minacce del 21esimo secolo”, spiega a Le Matin Antoine Vielliard, consulente generale dell’Alta Savoia.

Il brigadiere svizzero Daniel Berger respinge al mittente le accuse e risponde così alla provocazione: “L’esercitazione non ha nulla a che vedere con la Francia”.

“È stato preparato in un momento in cui i rapporti franco-svizzeri sono meno tesi del passato. Le città francesi sono citate unicamente per dare ai soldati unità di misura e obiettivi realistici”.

Fonte www.wallstreetitalia.com

 

Se vivessimo tempi normali questa notizia sarebbe passata inosservata, tutt’al più avrebbe trovato risalto presso gli appassionati del softair, o dei giochi strategici per PC.

Appunto però, se vivessimo in tempi normali, ma così non è, e anche una simulazione in seno ad un esercito può provocare delle fibrillazioni tra nazioni, suonare come il campanello d’allarme di una condizione di criticità diffusa, e di preparazione al peggio dietro l’angolo.

L’Europa, nonostante le apparenze, non è così solida come ce la vogliono dare ad intendere, e non sarebbe certo immune dalle probabili ripercussioni di unacrisi geopolitica internazionale.

Lo sfiorato incidente diplomatico tra Svizzera e Francia, per via delle succitate simulazioni di guerra, rispecchia la diffusa preoccupazione dei singoli governi del Vecchio Continente, sul rischio di una pericolosa instabilità generalizzata, che potrebbe sfociare in conflitti tra nazioni europee, e in conflitti dentro le nazioni europee*.

La sicurezza sulle fondamenta su cui poggia l’UE ormai vacilla, essendo stata messa a dura prova in questi anni di crisi dell’area monetaria comune, e dalle ripercussioni della recessione continentale, mitigata solamente dal ruolo/guida economico della Germania (che piaccia o non piaccia è stato così). Fattori che hanno posto tutte le premesse per l’implosione sociale di quel gigante dai piedi d’argilla, che ha nell’euro il suo unico collante.

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Un pensiero su “Strane simulazioni di guerra (StampAlternativa)

  1. Una idea davvero intrigante: dei montanari con caveau ben riempiti che vanno all’assalto di pecorai (il sud della Francia è pressoché vuoto!) con qualche discreta capacità termonucleare. Beh, ci sta bene come esercitazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...