L’Italia e la desertificazione economica (StampAlternativa)

fabbricaitala

Ogni giorno spariscono 40 aziende manifatturiere

Il settore manifatturiero italiano rischia la desertificazione. Sono andate perdute 55 mila imprese italiane in quattro anni, di cui 32 mila nel comparto manifatturiero. La durata del calo della domanda provoca ogni giorno la sparizione di 40 aziende manifatturiere.

A lanciare l’allarme è il vicepresidente di Confindustria con delega al Centro Studi, Fulvio Conti, aprendo i lavori del seminario del Csc.

“La produzione industriale – ha ricordato Conti – è crollata del 25% in media e in alcuni settori di oltre il 40% dal picco pre crisi, primi mesi del 2008, con circa 40 imprese manifatturiere che spariscono ogni giorno”. (…)

Nuovi dati arrivano dal fronte manifatturiero, e non c’è nulla d’incoraggiante da scoprire.

L’Italia prosegue nel declino strutturale intrapreso con l’inizio della crisieconomica occidentale, inesorabilmente vittima sia delle sue debolezze, sia di un processo che ha portato alla luce tutti gli effetti collaterali della globalizzazione.

Settima economia mondiale, seconda nazione europea per livello e numero d’imprese dopo la Germania, l’Italia oggi si trova di fronte ad una condizione di stallo, dove chi dovrebbe intervenire non è all’altezza della situazione, mentre chi ha provocato la desertificazione dell’economia nazionale, e ci ha lucrato sopra, resta impunito, e sovente si arroga anche il diritto di pontificare su come si potrebbe far ripartire il motore tricolore.

Vorremmo tanto, ma proprio tanto, spremere qualche “nome di grido” del made in Italy, per domandargli (senza troppa cortesia ed ossequio) in che percentuale produce entro i confini nazionali, e dove finiscono i ricavi delle sue attività.

Già perché ci sembra strano che non venga mai associato lo smantellamento del tessuto industriale italiano, con la delocalizzazione delle linee di produzione, che dagli inizi del nuovo secolo hanno caratterizzato settori tra i più diversi della nostra economia.

(Continua a leggere… =>)

(Fonte)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...