l’Italia declina tra scontrini e paghette (StampAlternativa)

bamboccioni

Un 40enne su quattro vive grazie alla “paghetta” dei genitori. Quasi un giovane su tre “sogna” un posto da spazzino.

Più di un 40enne su quattro si mantiene grazie alla “paghetta” dei genitori. E quasi un giovane su tre (32%) pur di lavorare “sogna” un posto da spazzino o da pony express. La percentuale delle persone in cerca di lavoro è del 49% e ben il 51% degli italiani espatrierebbe.

Sono le drammatiche stime che emergono dalla prima analisi Swg Coldiretti su “I giovani e la crisi”: per la prima volta dal dopoguerra la nuova generazione sarà più povera di quella che l’ha preceduta. Inoltre l’età media della classe dirigente italiana è di 58 anni, la più alta d’Europa.

Fonte www.4minuti.it

Povera Italia!

Poveri italiani!

I nostri cari genitori invecchiano bene, molti di loro hanno ancora la fortuna di avere un lavoro con un contratto a tempo indeterminato, rappresentano il bastone della nostra “giovinezza”.

Quando mio padre aveva la mia età, 35 anni, poteva contare su di un buon lavoro, eravamo nati da un decennio sia chi vi scrive sia sua sorella, e mia madre era a casa per sua scelta. Tempi lontani, tempi in cui uno stipendio bastava ancora a gestire le spese di una famiglia/tipo.

Proviamo una sensazione strana pensandoci. Oggi, invece, di stipendi ce ne vorrebbero tre, solamente sembra un miracolo se una coppia adulta riesce ad averne uno. E se perdessimo anche quell’unica fonte di reddito?

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...