La forza di un’élite antica, la debolezza di una democrazia moderna (StampAlternativa)

evidenza

Una classe dirigente è nei momenti di crisi delle sue strutture che dimostra tempra e capacità di reazione. Lo spessore di chi compone un gruppo di potere, l’élite, viene posto alla prova del fuoco di quei nodi da sciogliere in modo chiaro e netto, senza reticenze, pena la dissoluzione del modello politico cui fa riferimento. La capacità di reazione, o l’incapacità di reazione, sono il segno evidente del valore dell’élite. I principi e i valori possono anche essere teoricamente solidi, gli strumenti anche, ma senza la dimostrazione tangibile della loro forza una crisi di sistema può metterne a nudo l’inadeguatezza dei suoi rappresentanti, ponendo una seria ipoteca sulla loro esistenza e il loro ruolo.

L’elezione a Pontefice di Francesco I ha dimostrato come la Chiesa Cattolica Apostolica Romana sia una struttura ancora in grado di reagire prontamente ad una crisi ai suoi vertici, che stava minando anche le sue stesse fondamenta. Per la Chiesa l’ultima fase del regno di Benedetto XVI, e la sua improvvisa uscita di scena, hanno rappresentato una prova di stabilità molto importante, di cui poco è trasparito pubblicamente ma dal riverbero sotterraneo sicuramente non da sottovalutare. Il tempo lo dimostrerà.

Si potrebbe fare molta dietrologia e complottismo, in assenza di prove tangibili, così come potremmo sprecare le supposizioni. Tuttavia non è questo che vogliamo.

(Continua a leggere…=>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...