Il cucciolo accartocciato, cresciuto nella gabbietta

vergogna31

Deve aver passato i primi mesi di vita rinchiusa in una gabbia poco più grande di quelle usate per i canarini. Natalina, così è stata chiamata dai volontari che l’hanno trovata quasi un mese fa, è un cucciolo di segugio abbandonato a una fermata d’autobus di Acquaviva delle Fonti (BA). I primi a vederla, accartocciata su se stessa, degli studenti che hanno avvisato l’associazione Legalo al Cuore Onlus. “Venite subito alla fermata, qualcuno ha abbandonato un cane strano”.  “All’inizio non sapevamo neanche se poteva sopravvivere – riferisce Patrizia Buonadonna, presidente della Onlus, a GeaPress – Poi grazie alle cure veterinarie ha iniziato a prendere una postura più regolare, ma quando tenta di sedersi è ancora una pena infinita”.

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...