ARTEMIDE, dea della luna e della caccia

artemidevidenza

ARTEMIDE, dea della luna e della caccia

Artemide, figlia di Zeus, venne partorita da Leto nello stesso giorno di suo fratello Apollo. Era la dea della caccia e delle luna. Ancora fanciulla, implorò Zeus affinché gli concedesse di non sposarsi, quindi vagabondava per le foreste, con il suo arco e le sue frecce, accompagnata da cerbiatti e dai suoi amati animali selvatici. Prese parte alla Battaglia dei Giganti, dove con l’aiuto di Eracle, uccise il Gigante Gratione. Era una divinità vendicativa, puniva tutti coloro che mostravano di non aver rispetto per lei. Proteggeva i cacciatori e gli innocenti. Una storia ben conosciuta su Artemide, è quella della vendetta che, insieme con Apollo, si prese su Niobe, figlia di Tantalo. Niobe si vantava di aver dato alla luce dodici figli, mentre Leto solo due. I due dèi vendicarono l’offesa fatta alla loro madre uccidendo, con le loro frecce tutti i figli di Niobe; Apollo i maschi e Artemide le donne. Un’altra vittima della vendicativa ira della dea, fu Attenoe, figlio di Aristeo e della Ninfa Cirene (per altri di Aristeo e di Autonoe), che aveva imparato l’arte della caccia dal Centauro Chirone.

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...