TEIWAZ – TIWAZ

evidenza4

Runa del dio Tyr”. La forma protogermanica * Teiwaz (nell’area germanica occidentale Tiwaz) si riporta etimologicamente al greco Zeus (da un originario *dje(v)s) e al vedico Dyàus che designano il “Padre Celeste”: gr. Zeus Poter; sscr. Dyaus Pitar; lat. Jupiter (da diespiter). La forma indoeuropea DIEUS significava all’origine “giorno”, “cielo luminoso” e, quindi, “dio del cielo luminoso”. Essa deriva da DEIEU- che ha il senso di “risplendere” da cui il sscr. dideti “appare”, “splende”; il gr. dèlos, “manifesto”; il lat. dies e l’a. irl. die, dia, “giorno”.

II Bremer e il Krause accostano l’antico islandese tyr e la sua forma plurale tivar “dèi” al sscr. deva-s “dio”; al lat. divus e deus; all’a. irl. dia; al lit. dièvas da una radice i.e. DEIWO- nella quale, comunque, è presente l’idea di “risplendere” (espressa da DEI-). Dalla radice i.e. DEI- deriva il sscr. dideti, “splende’?; l’a. isl. teitr, “felice” (nel senso di “splendente di gioia”) e il ted. heiter, chiaro”. Questa runa inizia la terza famiglia runica detta, appunto, Tyr astt.

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...