Come interpretiamo le nuove previsioni OCSE (StampAlternativa)

collasso-economico-globale

CROLLA TUTTO. I dati Ocse che nessuno commenta

(…) Ma la cosa più inquietante sono le previsioni a lungo termine sulla composizione del Prodotto Interno Lordo globale, che attualmente vede l’Europa con il 17% della produzione mondiale (calcolata su 34 paesi Ocse e su 8 paesi del G20 ma non OCSE). (…)

In questi giorni sono uscite le nuove previsioni dell’OCSE che, nel breve termine, confermano non soltanto il perdurare della crisi economica globale, ma anche il progressivo e inesorabile declino dell’Occidente.

Tuttavia, anche alla luce della natura conservatrice della stessa Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, troviamo errato dare per scontato che l’attuale sistema imperante possa ancora reggere a lungo, senza che le attuali criticità geopolitiche, o la fragilità delle nazioni emergenti, riducano al nulla l’idea stessa che il pianeta abbia la capacità di proseguire con gli attuali tassi di crescita, e di perpetrare una gestione scriteriata delle risorse naturali esauribili.

Le problematiche di questa epoca sono gravi, e il deterioramento progressivo della situazione generale è direttamente proporzionale ai numerosi tentativi di trovare rimedi ad esso, che possano dirsi compatibili con la visione del mondo liberista e mercatista che anima le classi dirigenti del G20. 

(Continua a leggere… =>)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...