Il vincolo del 3% e la fantasia al tavolo (StampAlternativa)

Il tre per cento è nato per caso

Mentre i paesi dell’eurozona presentano piani di rigore per far rientrare il deficit pubblico entro il 3 per cento del pil come preteso da Bruxelles, Aujourd’hui en France rivela “l’incredibile storia della nascita” di questo limite. Il quotidiano ha rintracciato “l’uomo che su richiesta [dell’ex presidente] François Mitterrand ha inventato in fretta e furia questa cifra emblematica”.

Guy Abeille, 62 anni, ex funzionario della direzione del Bilancio, ”è l’inventore di un concetto su cui insistono da decenni tutti i governi, di destra e di sinistra: il deficit pubblico non deve superare il 3 per cento della ricchezza nazionale”. Racconta Abeille: (…)

Incredibile ma VERO!!!

Uno dei parametri più stringenti dei protocolli d’intesa dell’Unione è frutto non di studi tecnici specialistici, non di una disciplina contabile altamente specializzata, ma di un puro e semplice “caso”, unito alle necessità circoscritte di uno dei principali Stati europei, la Francia.

A leggerlo sembra impossibile, la quota del 3% tra Pil e deficit pubblico sembrava essere la sintesi di una linea del rigore, che doveva garantire stabilità continentale, e responsabilizzare i singoli governi nazionali a non sperperare.

Nulla di tutto questo. (…continua a leggere ->)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...