Alba Dorata: dalle parole ai fatti? (StampAlternativa)

Grecia: l’ascesa costante di Alba Dorata

Ha avuto subito un effetto virale il video girato in Grecia il mese scorso dal partito Alba Dorata. Mostra una quarantina di uomini guidati da Giorgos Germenis, parlamentare di Golden Dawn, camminare tra le bancarelle di un mercato della città di Rufina e, vestiti di nero, distruggere quelle degli immigrati senza permesso di soggiorno. “Facciamo quello che Alba Dorata deve fare” – dice Germenis nel video –  “e adesso andiamo in chiesa a rendere omaggio alla Madonna”. Un raid simile, anch’esso postato su YouTube, è stato fatto nel mercato della città di Missolungi, mentre la gente urlava, tra lodi e contestazioni.

Solo pochi mesi fa, Alba Dorata era sconosciuto in Grecia come nel resto del mondo. Poi, sono arrivati i seggi in Parlamento e la notorietà. Nei bar greci, nei ristoranti, in tutti luoghi pubblici del paese si parla della sua ascesa politica. (…)

Il nostro timore, dopo il successo elettorale di pochi mesi fa che ci aveva favorevolmente colpito, era che il raggruppamento identitario greco Alba Dorata potesse “perdersi” nei giochi di potere dei palazzi ateniesi, venendo assorbito da logiche di spartizione delle poltrone, tipiche della democrazia rappresentativa, che ne avrebbero minata la credibilità etica, e disatteso i nobili intenti di rinascita nazionale, che contraddistinguono il suo programma politico.

Un partito così giovane, capace di rappresentare una forza vitale dura ma a tratti anche ingenua, vedi l’aver voluto “sbarcare” a New York, venendo a contatto con l’immondizia democratica rischia costantemente di infettarsi, di veder annacquare la propria essenza ideologica. Invece, per fortuna, Alba Dorata sembra ancora riuscire a mantenere quei tratti salienti, che hanno attirato l’appoggio di un gran numero di greci, e che sta proiettando questo gruppo identitario verso traguardi che, fino ad oggi, solo lo Jobbik ungherese era riuscito a raggiungere. (…continua a leggere ->)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...