Fondo Salva-Stati: la Germania e le sue condizioni (StampAlternativa)

Salva-Stati, Ok con condizioni dalla Corte tedesca. Contributo tedesco limitato a 190 miliardi

BERLINO – Dalla corte tedesca un sì condizionato al fondo Salva-Stati. I giudici tedeschi pongono la condizione che il contributo della Germania sia limitato a 190 miliardi.

Migliorano tutti i listini in Europa dopo l’ok condizionato della Corte costituzionale tedesca al fondo di salvataggio europeo. Milano, la migliore, incrementa il rialzo all’1,13 per cento.

Fonte www.ansa.it

E’ finalmente giunto l’agognato verdetto della Corte Costituzionale tedesca, che doveva stabilire la coerenza tra il Fondo Salva-Stati e la Germania. Il responso positivo era previsto, anche se non certo, così come quello della scorsa settimana nell’ambito del consiglio della BCE, in cui l’Eurotower si faceva carico d’intervenire direttamente sui mercati, per disinnescare i rischi di speculazione sui debiti delle nazioni deboli dell’area euro.

Tuttavia dalla Germania arrivano anche delle condizioni chiare, anche se non ancora dettagliate, su come l’ESM sarà gestito da Berlino. Gli otto giudici costituzionali tedeschi hanno posto in risalto la necessità di salvaguardare la sovranità parlamentare germanica, al fine di limitare il rischio di un’elevata esposizione finanziaria tedesca alla crisi europea. In pratica il Bundestag e il Bundesrat, i due rami del legislativo in Germania, vigileranno affinché le casse federali non diventino una sorta di bancomat dell’UE. (Continua a leggere… ->)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...