Wiehan Botes (5 mesi) strangolato. Giugno 2012 – Genocidio Bianco in Africa del sud

Genocidio Bianco in Africa del sud non è semplice criminalità, come vorrebbe fare credere il governo del “nuovo” impero della Repubblica del Sudafrica (RSA). Che sia l’odio il motore di questo sterminio, risulta evidente anche osservando l’età della vittime. Tra le ultime: Wiehan Botes, di 5 mesi, strangolato.
Insieme a lui è stata uccisa anche l’anziana donna che lo accudiva, Margrietha de Goede (60 anni). I corpi senza vita sono stati rinvenuti mercoledì 23 giugno.
I due omicidi sono avvenuti a Dalmas, nel Transvaal (il “nuovo” Impero della RSA lha cambiato nome a questa area prima in “Transvaal Orientale”, poi in “Mpumalanga”. Un altro tipo di genocidio…).

Nel tentativo di nascondere il Genocidio Bianco, quando la vittima è bianca e il carnefice nero, l’appartenenza (nazionale e) razziale delle persone coinvolte è tenuta generalmente nascosta. Con la scusa di non promuovere il “razzismo” (almeno quello non politicamente corretto), è diventata prassi comune nascondere la verità, anche un Genocidio razzista. Per questo il Genocidio Bianco viene nascosto anche in occidente; e anche per questo l’occidente ne è complice.

Fonte

Annunci

Un pensiero su “Wiehan Botes (5 mesi) strangolato. Giugno 2012 – Genocidio Bianco in Africa del sud

  1. Una vergogna!!ma la cosa che più mi fa riflettere è che se accade un solo episodio al contrario finisce in prima pagina. Come se il razzismo sia solo quello del bianco oppressore verso il povero nero,sveglia ragazzi perché questa gente è tanta e incazzata(e non a torto provenendo da realta’ durissime)..e se fossi nei nostri politici ci penserei bene prima di concedere diritti di cittadinanza con troppa disinvoltura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...