Belgio: nel dirupo della crisi (StampAntagonista)

Belgio ancora senza governo, Di Rupo rinuncia
Il premier in pectore lascia dopo lo stallo sul bilancio del 2012. Il Paese non ha un esecutivo dalle elezioni del 10 giugno 2009

MILANO – A più di 500 giorni dalle elezioni politiche, ritorna in alto mare la formazione di un nuovo governo in Belgio. Oggi, il leader socialista Elio di Rupo, futuro premier in pectore, ha rassegnato le sue dimissioni al re Alberto II del Belgio, dopo l’impossibilità di trovare un accordo sul bilancio 2012. (…)

Un vaso di coccio nel cuore d’Europa. Politicamente debole, economicamente soggetto alle tempeste tipiche degli Stati sull’orlo del default, e rappresentato da una classe politica senza dignità e senza il minimo senso di responsabilità. L’unica figura solida sotto il cielo tempestoso del Belgio è il suo Sovrano; Alberto II di Sassonia Coburgo Gothaormai destinato senza dubbio ad andare oltre il ruolo che gli compete quale monarca costituzionale. Alberto II è stato capace di porsi al centro della scena politica belga, nell’assenza evidente di una figura che attualmente possa coagulare un ampio consenso, ed in grado di saper formare un esecutivo stabile, dopo quasi due anni di stallo.

Tuttavia i tentativi del Sovrano sembrano non essere stati destinati al successo, e le elezioni anticipate si profilano all’orizzonte. Gravide di incognite, più che di soluzioni. (continua a leggere…)

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...