Ungheria: due nuovi esempi da imitare (Contro In Formazione)

Ungheria/ Allo studio legge su “gestione criminale” dell’economia

Il governo ungherese vuole l’adozione di una legge che introduca la responsabilità penale dei primi ministri – e forse dei ministri delle Finanze – accusati di “gestione criminale” della politica economica. Nel mirino dell’iniziativa dell’esecutivo di centro-destra guidato da Viktor Orban, ci sono tre capi di governo socialisti al potere tra il 2002 e il 2010, periodo in cui il debito pubblico ungherese è cresciuto dal 53% all’80% del Pil. Se adottata, la legge “potrebbe costituire un precedente internazionale di funzionari chiamati a rispondere penalmente per i risultati del loro operato”, fa notare il Financial Times. (…)

L’Ungheria distrugge le coltivazioni Ogm

Nelle settimane scorse un paio di notizie provenienti dall’Ungheria hanno fatto tremare i polsi alle multinazionali degli Ogm. La prima annuncia l’inizio dei serrati controlli da parte delle autorità in seguito all’approvazione di una normativa stringente che impone alle aziende esportatrici di certificare i propri prodotti come “Ogm-free”. Ovvero, che impone di esportare sul suolo ungherese solo prodotti non transgenici.

La seconda, figlia del medesimo proposito di salvaguardia dell’agricoltura sana, attiene ai circa 1.000 ettari di mais contaminati, commercializzati illegalmente da Monsanto e Pioneer, aziende multinazionali leader nel settore, distrutti per volontà del governo nelle fertili regioni al centro e a sud-ovest del paese magiaro. (…)

A noi il nuovo corso politico ungherese piace.

In particolare crediamo che le recenti iniziative adottate dal Governo di Viktor Orban siano degne d’essere prese a modello.

Una nazione orgogliosa, un popolo compatto, che ha scelto d’essere guidato da una classe dirigente estremamente identitaria.

Un po’ d’invidia sana la coviamo, visto il panorama desolante delle forze “alternative” italiane.

Orban per noi risulta certamente un “moderato”, visto che la nostra simpatia, da sempre, è rivolta al movimento politico Jobbik. Tuttavia notiamo come il Primo Ministro ungherese tenti in tutti i modi di attuare iniziative che proprio nello Jobbik possono trovare sostegno.

Il fatto che possa essere varata una legge che contempli il reato di “crimine politico contro l’Ungheria”, suona come l’accusa d’alto tradimento verso le Istituzioni che, purtroppo, in Italia sembra essere svanita nella melma del cerchiobottismo democratico e consociativo.

L’attacco poi alle coltivazioni OGM smaschera un falso mito: quello che darebbe alla “sinistra” il primato nella difesa dell’ambiente, contro le multinazionali. (…)

Fonte

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...